13 giugno 2014: Legambiente e il “pregiudizio estetico” delle Soprintendenze

13 giugno, 2014

dittico-di-urbino-eolicoLe Soprintendenze non sono mai state sotto i riflettori come negli ultimi tempi, accusate di tutto: mandare in rovina aree facilmente riqualificabili, rifiutare per partito preso gli investimenti privati, frenare lo sviluppo turistico, e quindi economico, della nazione. Si aggiunga, da oggi, la nuova imputazione, che proviene da Legambiente riguardo ai pareri espressi in materia di installazione di impianti eolici: le Soprintendenze agiscono secondo un “pregiudizio estetico”. Ecco svelato l’arcano: le Soprintendenze agiscono per la difesa dell’ambiente, per la salvaguardia della bellezza del paesaggio italiano. E perché mai questo dovrebbe stupire o addirittura indignare? Ciò che veramente stupisce è che esternazioni di questo tipo provengano da chi, l’ambiente, ce l’ha addirittura nel nome.

Leggi le dichiarazioni di Legambiente 



I commenti sono chiusi.