ANNALE n. 04 (1997): La lingua come bene culturale – Il patrimonio demoetnoantropologico

1 gennaio, 1997

 

Annali dell’Associazione Bianchi Bandinelli 

n. 4 – 1997

La lingua come bene culturale.

Il patrimonio  demoetnoantropologico

Atti del Convegno di studi «La lingua come Bene culturale primario» tenuto a Roma il 23 febbraio 1996 e del convegno di studi
«Il patrimonio demoetnoantropologico nella politica dei Beni culturali» tenuto a Roma il 6 giugno 1997

Chiarante, Gonnelli, Vertecchi, De Blasi, Placido, Conserva, Bernardini, Emiliani, Bratina, Nigro, Petrucci, Pontecorvo, Simeoni, Clemente, Lombardi Satriani, Callari Galli, Lattanzi

«Annali dell’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, fondata da Giulio Carlo Argan», n. 4, Roma 1997.

 

Sommario del volume:

Giuseppe Chiarante, Prefazione, p. 5

Parte prima

La lingua come Bene culturale primario

Paolo Gonnelli, Relazione introduttiva, p. 9

Benedetto Vertecchi, Scuola e nuovo analfabetismo, p. 22

Nicola De Blasi, La lingua della comunicazione di massa. Analisi e statistiche, p. 28

Beniamino Placido, La comunicazione di massa: tendenze del giornalismo e della televisione, p. 51

Rosalba Conserva, L’insegnamento linguistico come fondamento di una educazione democratica, p. 61

Carlo Bernardini, Studio della scienza e non ambiguità del linguaggio, p. 82

Vittorio Emiliani, La diffusione del libro e della lettura, p. 89

Darko Bratina, La cultura e la lingua delle minoranze come componente del patrimonio culturale del paese, p. 100

Radiana Nigro, Lingua e nuova immigrazione, p. 104

Valeria Petrucci, Patrimonio etnico-linguistico e Beni culturali, p. 114

Clotilde Pontecorvo, Linguaggio e pensiero: il contributo della psicologia, p. 124

Giuseppe Chiarante, Le prospettive legislative e istituzionali: alcune proposte concrete, p. 134

Parte seconda

Il patrimonio demoetnoantropologico nella politica dei Beni culturali

Paola Elisabetta Simeoni, Introduzione, p. 143

Pietro Clemente, Beni culturali senza culture, p. 154

Luigi M. Lombardi Satriani, La specificità dei Beni demoetnoantropologici, p. 165

Matilde Callari Galli, Le prospettive di sviluppo nel settore, p. 173

Valeria Petrucci, Una proposta per una commissione, p. 180

Vito Lattanzi, Un punto di riferimento: il modello francese, p. 183