L’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli ricorda Antonio Cederna

conferenza-cederna-2016ABB ricorda Antonio Cederna

 

L’associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, fondata nel 1991 da Giulio Carlo Argan per condurre attività di studi, ricerche e formazione nel campo dei beni culturali, ricorda Antonio Cederna a venti anni dalla scomparsa. Cederna, archeologo, giornalista, studioso, impegnò gran parte della vita a difendere il patrimonio storico artistico italiano, e di Roma in particolare, dagli scempi e dal malgoverno. Lo fece scrivendo centinaia di articoli, su Il Mondo di Mario Pannunzio, poi sul Corriere della Sera, la Repubblica e l’Espresso, e anche militando in associazioni ambientaliste – fu tra i fondatori di Italia Nostra – e svolgendo attività politica. Fu consigliere comunale e deputato della sinistra indipendente dal 1987 al 1992. Ma l’azione di Cederna non fu solo di tipo interdittivo, fu anche propositiva, volta al rinnovamento dell’urbanistica e al miglior uso del patrimonio e dello spazio pubblico.
Per ricordare e ripensare le politiche per Roma di Antonio Cederna l’associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli ha promosso la conferenza che il senatore Walter Tocci, a suo tempo amico e collaboratore di Cederna, terrà giovedì 17 pomeriggio alla Camera dei deputati, dopo il saluto della presidente Laura Boldrini e un intervento di Vezio De Lucia presidente dell’associazione.
L’evento sarà trasmesso in diretta sulla webtv della Camera dei Deputati.

Beni culturali, quale futuro dopo le riforme?

L’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli invita all’incontro

Tutela, conoscenza, musei, valorizzazione. Quale amministrazione per i beni culturali?

L’Associazione Bianchi Bandinelli organizza il 16 novembre alle 14,30 presso l’Archivio di Stato, a Sant’Ivo alla Sapienza, un incontro di studio sulla situazione e le prospettive dei beni culturali dopo un anno di riforme.

Continue reading

Per Italo Insolera

Poco più di tre anni fa, nell’agosto del 2012, moriva Italo Insolera. È stato un grande urbanista oltre che storico e teorico dell’urbanistica. I suoi volumi su Roma e il saggio nella Storia d’Italia Einaudi restano insuperati. L’Associazione Bianchi Bandinelli dedica a Insolera un convegno che si svolge a Roma il 28 ottobre. Di seguito proponiamo una rapida rassegna bibliografica e un altrettanto rapida raccolta di scritti su di lui oltreché un paio fra video e registrazioni radiofoniche.

Continue reading

Tavola rotonda: Occultati o respinti. Professionisti del patrimonio e MiBACT tra crisi e riforma

logoABB_capitelloFP CGILL’Associazione Bianchi Bandinelli e Funzione Pubblica CGIL promuovono una tavola rotonda sul tema “Occultati o respinti. Professionisti del patrimonio e MiBACT tra crisi e riforma”, che si terrà mercoledì 22 luglio 2015 presso la sala conferenze del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo. Continue reading

I piani paesaggistici fra Stato e Regioni

locandina piani paesaggistici

Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli presenta

I piani paesaggistici fra Stato e Regioni

18 maggio 2015, ore 16,30

Ne discutono Anna Marson e Francesco Scoppola, coordina Francesco Erbani

Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte Piazza San Marco 49, Roma

L’11 aprile scorso, con la firma dell’accordo di pianificazione da parte del ministro Dario Franceschini e del presidente Enrico Rossi, è stato definitivamente approvato il piano paesaggistico della Toscana. Un risultato importante e soddisfacente, dopo una fase lunga e tormentata di discussioni e di scontri anche all’interno della maggioranza di centrosinistra. Un’indiscutibile novità è il ruolo attivo finalmente giocato dal ministero, per la prima volta dopo l’approvazione del Codice. La nostra associazione, che da anni denuncia i ritardi delle regioni e l’assenza d’iniziativa del ministero, coglie l’occasione per riprendere il dibattito sulla pianificazione del paesaggio, e ha perciò invitato due protagonisti delle politiche di tutela e governo del territorio del nostro Paese.

Anna Marson, assessore regionale a Urbanistica, pianificazione del territorio e paesaggio della Toscana, ha difeso con coraggio e determinazione il piano paesaggistico che, al termine della discussione in consiglio regionale, rischiava di essere sfigurato da pericolosi emendamenti volti, tra l’altro, a estendere l’attività di escavazione sulle Alpi Apuane e ad ampliare gli interventi di trasformazione lungo la fascia costiera. Al termine della discussione, grazie anche all’azione del presidente Rossi, sono state concordate positive mediazioni. Dell’assessore Marson si può leggere sul sito della associazione Bianchi Bandinelli l’importante intervento a conclusione del dibattito in consiglio regionale.

Francesco Scoppola è da pochi mesi direttore generale delle Belle arti e del Paesaggio. Della sua precedente vasta esperienza, la nostra associazione ha recentemente ricordato la partecipazione, con Leonardo Benevolo, alla formazione del Progetto Fori del 1988. A Scoppola spetta l’onere di restituire prestigio ed efficacia alla presenza dello Stato che, finora, in materia di pianificazione del paesaggio, è stata francamente deludente. Disattese sono in particolare le previsioni del Codice in materia di indirizzo dell’azione regionale.

10 dicembre 2014 – “Una vita per il restauro”. Giornata in ricordo di Giuseppe Basile

cavallo-raivela AssisiL’Associazione Bianchi Bandinelli, in collaborazione con l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro e con l’Istituto Nazionale per la Grafica, promuove per mercoledì 10 dicembre 2014 una giornata per ricordare Giuseppe Basile, ad un anno dalla scomparsa.

Collegamento alla pagina sul convegno

Continue reading

4 luglio 2014 – Il nuovo Piano Paesaggistico della Regione Toscana

toscanaPITIl 2 luglio 2014 il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato l’adozione del nuovo Piano Paesaggistico.

Il Piano, studiato con la collaborazione degli Enti locali e delle Università e d’intesa con il MiBACT, è basato su un grande lavoro di approfondimento e di sistemazione della conoscenza dei caratteri e degli elementi che definiscono i paesaggi toscani e la loro percezione che non interessa i soli “paesaggi eccellenti”, già tutelati con i vincoli statali, ma anche i paesaggi delle periferie, delle aree in abbandono, delle zone industriali anche degradate, dei bacini fluviali, delle colline coltivate e delle piane urbanizzate. Continue reading

4 luglio 2014 – Presentazione del nuovo Piano Paesaggistico della Regione Toscana

PP Toscana 1Martedì 1 luglio all’ordine del giorno del Consiglio Regionale della Toscana è prevista la votazione dell’adozione del Piano Paesaggistico regionale. Tale piano è peraltro balzato agli onori delle cronache negli ultimi giorni per via della prevista limitazione delle attività di cava nelle Alpi Apuane, che ha indotto Legacoop e Assindustria a proclamare una serrata dei cavatori.

L’Associazione Bianchi Bandinelli promuove un incontro dedicato alla presentazione del nuovo Piano Paesaggistico della Regione Toscana, che si terrà venerdì 4 luglio presso la sede della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma – Archivio Antonio Cederna. Continue reading

25 giugno 2014 – MetroNeapolis: archeologia e urbanistica nella nuova metropolitana di Napoli

Progetto NapoliA seguito della visita di studio dello scorso 3 aprile alle stazioni della linea metropolitana di Napoli e al cantiere di piazza Municipio, l’Associazione Bianchi Bandinelli ha organizzato un incontro per riprendere e approfondire il tema dei progetti, realizzati e in corso, delle “stazioni dell’arte” del capoluogo partenopeo.

La conferenza, intitolata MetroNeapolis: archeologia e urbanistica nella nuova metropolitana di Napoli, si è tenuta all’INASA mercoledì 25 giugno.

Sono intervenuti Elena Camerlingo, Daniela Giampaola, Serena Riccio e Ugo Carughi. Ha introdotto e coordinato i lavori Vezio De Lucia.
In conclusione si è tenuto un dibattito con il pubblico presente in sala, condotto dal giornalista Giuseppe Pullara.

Scarica il Programma

Scarica il Comunicato stampa

Collegamento alla pagina dedicata alla visita del 3 aprile 2014 a Napoli

12 giugno 2014 – Tavola rotonda sull’agenda europea per archivi e biblioteche

12 giugno ARCHIML’Associazione Bianchi Bandinelli promuove la tavola rotonda, organizzata da Archi.I.M. – Archivisti In Movimento, dal titolo La cultura come risorsa e Agenda Europea 2014-2020: quali opportunità per archivi e biblioteche?

Roma, Salone Monumentale della Biblioteca Vallicelliana, 12 giugno 2014, ore 15.30

Scarica il  programma

Scarica il Comunicato stampa 

 

29 marzo 2014 – L’Associazione Bianchi Bandinelli aderisce alla tavola rotonda sui Professionisti dei Beni Culturali al Salone del Restauro di Ferrara

Ferrara RestauroL’Associazione Bianchi Bandinelli ha aderito alla tavola rotonda promossa da ANA, La Ragione del Restauro e MAB sul tema “I Professionisti dei Beni Culturali nuovi protagonisti delle politiche culturali del paese”, che si terrà il 29 marzo presso il Salone del Restauro di Ferrara.

Programma della tavola rotonda

Nota inviata dall’Associazione Bianchi Bandinelli ABB_Ferrara 2014 def

 

 

24 marzo 2014 – pubblicati i materiali del convegno “Archeologia e Città: dal Progetto Fori all’Appia Antica”

2014-03-21_appiaGli interventi presentati dai relatori nel corso del convegno “Archeologia e città: dal Progetto Fori all’Appia Antica”, organizzato dall’Associazione Bianchi Bandinelli e tenutosi a Roma, presso il Teatro dei Dioscuri lo scorso 21 marzo, sono disponibili sul sito dedicato al convegno.

Collegamento ai materiali caricati sul sito dedicato al convegno

Collegamento alla Rassegna Stampa sul convegno

 

21 marzo 2014 – Archeologia e città: dal Progetto Fori all’Appia Antica

2014-03-21_appiaL’Associazione Bianchi Bandinelli promuove un convegno dedicato ai grandi nodi dell’archeologia di Roma “Archeologia e città: dal Progetto Fori all’Appia Antica”, che si terrà venerdì 21 marzo presso il Teatro dei Dioscuri di Roma.

L’occasione nasce dalla volontà di tornare a riflettere sul rapporto fra l’archeologia e la città contemporanea, da troppo tempo trascurato. Il confronto ripartirà dalle conquiste e dalle proposte del secolo scorso, come il vincolo di tutela e di destinazione a parco pubblico posto sull’intero comprensorio dell’Appia Antica negli anni Sessanta e l’idea del “Progetto Fori”, proposto negli anni Settanta per ripristinare il tessuto archeologico sottostante la Via dei Fori Imperiali trasformandolo in una parte vissuta della città moderna, senza renderlo un recinto archeologico.

Ne discuteranno Adriano La Regina, Francesco Erbani, Giovanni Caudo, Rita Paris, Anna Maria Bianchi e Vezio De Lucia.

Sito dedicato al convegno: http://daiforiallappia.wordpress.com

Programma convegno Archeologia e città

Comunicato Stampa convegno Archeologia e città

Collegamento all’articolo di F. Erbani sul Piano del Comune di Roma per la demolizione di Via dei Fori Imperiali (La Repubblica.it – Roma 18/03/2014)

foriappia