Signor ministro, non sono un archeologo polveroso

Su Repubblica di oggi, 5 febbraio, il ministro Dario Franceschini a una domanda sulla marcia organizzata dall’Associazione Bianchi Bandinelli sull’Appia Antica per il 13 febbraio, risponde così: “Bianchi Bandinelli era un riformatore, non un conservatore. L’Appia Antica ci sta a cuore. Il direttore sarà scelto con un bando internazionale: avrà autonomia fiscale, gestionale… Non capisco dove sia l’indebolimento”. A questo proposito sembra opportuno riprodurre qui una lettera di Bianchi Bandinelli del 1960 accompagnata da un’altra lettera, scritta dal presidente dell’Associazione Bianchi Bandinelli, Vezio De Lucia, al ministro Franceschini.

Da sinistra: rappresentante della Casa Mazzocco, Aldo Calò, Giuseppe Capogrossi, Felice Casorati, Ranuccio Bianchi Bandinelli, Giulio Carlo Argan, Enrico Galassi, Renato Guttuso.
Da sinistra: rappresentante della Casa Mazzocco,
Aldo Calò, Giuseppe Capogrossi, Felice Casorati,
Ranuccio Bianchi Bandinelli, Giulio Carlo Argan,
Enrico Galassi, Renato Guttuso.

Continue reading

21 agosto 2014 – Premio Ranuccio Bianchi Bandinelli 2014: la tutela come impegno civile

logoABB_capitelloL’associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli istituisce un premio annuale da conferire a persone o associazioni che abbiano compiuto un’azione o avviato un’iniziativa per la salvaguardia del nostro patrimonio culturale, materiale e immateriale.

Aiutateci ad individuare il candidato ideale inviando segnalazioni di associazioni, gruppi, o singoli che abbiano saputo suscitare l’attenzione e l’impegno dell’opinione pubblica per la salvezza di un pezzo della nostra identità storica, che si tratti di un’attività, di un’opera, di un luogo o di un contesto.

Collegamento alla pagina dedicata al Premio

 

25 agosto 2013 – Ranuccio Bianchi Bandinelli “costituente ombra”

Ranuccio_bianchi_bandinelliSalvatore Settis ricostruisce in un articolo su Il Sole 24 ore l’attività di “costituente ombra” di Ranuccio Bianchi Bandinelli, aggiungendo una pagina fondamentale e poco nota alla biografia dell’archeologo senese, che proponeva la medesima regolamentazione per la tutela  delle “bellezze naturali” e per quella delle “belle arti”.

Link all’articolo sul sito PATRIMONIO SOS

Pagina dedicata a Ranuccio Bianchi Bandinelli

4 aprile 2009 – A Siena una mostra su Ranuccio Bianchi Bandinelli

Ranuccio_bianchi_bandinelliLa città di Siena dedica una mostra a Bianchi Bandinelli (Complesso Museale Santa Maria della Scala, 4 aprile – 5 luglio 2009). Con il titolo “L’occhio dell’archeologo. Ranuccio Bianchi Bandinelli nella Siena di primo ‘900”, l’esposizione a cura di Marcello Barbanera, raccoglie idee, progetti, prove grafiche, ricerche archeologiche del grande studioso, ma anche oggetti di uso quotidiano e piccoli ritratti fotografici di vita privata, facendoli agire in uno spazio unico come pezzi di un puzzle che nel suo insieme vuole restituirci lo sguardo con cui Bianchi Bandinelli guardava a Siena e ai suo spazi.