12 dicembre 2011 – 150 anni di disastri di origine naturale

logoEEDIS-spoletoll convegno “150 anni di disastri in Italia. Dati, riflessioni, prospettive”, già previsto a Spoleto in luglio, si terrà il 12 dicembre 2011 a Roma presso l’Accademia di San Luca. Si tratta della Prima Giornata di Studio per la divulgazione scientifica sui disastri di origine naturale, promossa da Eventi Estremi e Disastri – Centro Euro-Mediterraneo di Documentazione (un progetto che correla e fa interagire conoscenze scientifiche, storiche e antropologiche, col fine primario di stimolare e divulgare una nuova consapevolezza sulle cause naturali e antropiche dei rischi ambientali). L’Associazione Bianchi Bandinelli ha assicurato la sua partecipazione con alcuni interventi.

Programma 2011-12-12_EEDIS_150-anni-disastri

3 e 4 dicembre 2011 – Stati generali della Cultura (PD)

pd_logostatigeneralipartito_democraticoSabato 3 e domenica 4 dicembresi terranno a Roma gli Stati generali della Cultura. Un  appuntamento, organizzato dal PD dopo i lavori di oltre settanta assemblee svoltesi in tutta Italia, nel corso del quale professionisti e operatori della cultura e dello spettacolo, esperti, studiosi, associazioni e forze sociali si confronteranno sulle prospettive del settore affinché l’Italia torni ad essere fabbrica di cultura, laboratorio di innovazione e creatività. La due giorni che si svolgerà alle Officine Marconi (via Biagio Petrocelli, 147), si aprirà sabato alle ore 9.30 con la relazione di Matteo Orfini, responsabile Cultura e informazione del Pd, e si concluderà, domenica 4 dicembre, con l’intervento del segretario, Pier Luigi Bersani.

Pagina dello speciale
Video

30 novembre 2011 – Ornaghi ministro e Cecchi sottosegretario

L’Associazione Bianchi Bandinelli ha appreso con soddisfazione della nomina del Segretario generale del Mibac, Roberto Cecchi, alla carica di Sottosegretario per i beni e le attività culturali. Siamo certi che la sua competenza tecnica e la profonda conoscenza del Ministero gli permetteranno di affiancare ottimamente l’opera del nuovo Ministro Lorenzo Ornaghi. A entrambi rivolgiamo l’augurio di buon lavoro e il pressante invito ad arginare i problemi del patrimonio culturale in Italia, rilanciandone il ruolo strategico, come auspicato anche nella lettera al Presidente Napolitano del 15 novembre, sottoscritta dalla nostra Associazione.

24 novembre 2011 – I rischi del decreto su “Roma capitale”

roma_capitale[1]L’Associazione Bianchi Bandinelli, si associa a quanto denunciato da Vittorio Emiliani su “L’Unità” del 24 novembre 2011 nell’articolo “Roma Capitale, Monti fermi la speculazione”. Scrive Emiliani: “La versione Pdl-Lega (che ora insorge) del decreto per Roma Capitale assegnava di fatto le deleghe per la tutela al nuovo ente togliendole a Regione e Ministero. Questa è certamente meno infelice e però suscita seri problemi funzionali, di competenza, che il Parlamento deve chiarire. […] Nel decreto inviato alle Camere si parla invece di una Conferenza delle Soprintendenze composta dalla Direzione regionale per i beni paesaggistici del Lazio, dalla Soprintendenza Capitolina e dalle varie Soprintendenze statali competenti su Roma. Alla pari. Formula assai macchinosa e, temo, inefficiente”.

Testo integrale dell’articolo 2011-11-24_emiliani_decretoRomacapitale

15 novembre 2011 – Appello a Napolitano “Per il titolare dei Beni Culturali alta competenza e netta discontinuità”

L’Associazione Bianchi Bandinelli hasottoscritto insieme al Comitato per la Bellezza, a Italia Nostra, al WWF-Italia e a banner_abb_miniEddyburg, una lettera al Presidente della Repubblica: “Per il titolare dei Beni Culturali alta competenza e netta discontinuità”. Nella lettera si chiede che venga scelta una personalità in grado di rispondere alla desolante situazione del MiBAC, con “risorse ridotte al livello della mera sopravvivenza, investimenti ormai quasi inesistenti, tecnici ministeriali, in assenza di concorsi, drammaticamente insufficienti di numero oltre che anziani, promosse ad alti livelli dirigenziali persone bocciate nei rari concorsi ledendo ogni meritocrazia, decine di Soprintendenze gestite pertanto ad interim, commissariamenti diffusi e in più di un caso altamente dannosi, co-pianificazione paesaggistica Ministero-Regioni praticamente ferma in un Belpaese aggredito dalla speculazione, educazione sempre più inadeguata al rispetto e alla fruizione del patrimonio storico-artistico e del paesaggio”.

Testo integrale della lettera: 2011-11-15_Governo_Monti_Appello_Napolitano

8 novembre 2011 – Tavola rotonda “Cultura in tempo di crisi”

logo_assotecnicilogoABB_capitelloL’Associazione Bianchi Bandinelli, ha aderito alla tavola rotonda promossa da Assotecnici “Cultura in tempo di crisi”. Durante l’incontro, che si terrà l’8 novembre a Roma (in via di S. Chiara 5, ore 16,30-19.00), interverranno rappresentati delle forze politiche e verrà discusso il documento sottoscritto dalle associazioni promotrici (Assotecnici con Associazione nazionale archeologi, Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, Comitato per la bellezza, Confederazione italiana archeologi).

Programma: 2011-11-08_tav-rotonda_assotecnici

7 ottobre 2011 – Iniziative per gli Archivi

logoAnaiL’Associazione Bianchi Bandinelli ha espresso il proprio sostegno alle iniziative di protesta  e di riflessione promosse dai settori degli  Archivi e delle Biblioteche, in particolare dall’Associazione Nazionale Archivistica Italiana (ANAI):

12-15 ottobre: l’ANAI ha organizzato insieme con la Società Italiana degli Storici Medievisti (SISMED), la Società Italiana per la Storia dell’Età Moderna (SISEM) e la Società italiana per lo Studio della Storia contemporanea (SISSCO) la Manifestazione nazionale  “…E poi non rimase nessuno. Archivi e archivisti nella crisi italiana”, quattro giorni di eventi e incontri su tutto il territorio nazionale per portare l’attenzione dei cittadini e delle istituzioni sulla grave situazione di rischio in cui si trova la gestione del patrimonio archivistico nazionale e sulle condizioni in cui si trovano a lavorare gli archivisti sia impiegati negli istituti sia libero professionisti. 

E’ possibile seguire il calendario delle iniziative sul sito dedicato www.archivisti2011.it.

5 ottobre 2011 – iniziative per le biblioteche

logo_aibL’Associazione Bianchi Bandinelli ha espresso il proprio sostegno alle iniziative di protesta  e di riflessione promosse dai settori degli  Archivi e delle Biblioteche, in particolare dall’Associazione Italiana Biblioteche (AIB)

11 ottobre: Carta batte forbice – contro i tagli alla cultura – per le biblioteche come bene comune – per una rivolta del sapere. Dalle 17 alle 22 ci sarà un’assemblea pubblica alla Biblioteca Nazionale di Roma per denunciare la situazione in cui versano le biblioteche italiane e chiedere maggiore attenzione al governo (N.B. il permesso per l’Assemblea è stato poi revocato, la Biblioteca è stata presidiata dalle forze dell’ordine, dando luogo a un increscioso episodio che contraddice la vocazione democratica delle istituzioni culturali).

Nell’ambito dell’ottavo Forum del Libro e della Lettura “Passaparola”, viene annunciato l’Appello a favore delle biblioteche italiane promosso dall’AIB, dal Forum del Libro, dall’Associazione Bianchi Bandinelli, da Generazione TQ e dai Presidi del libro, con il sostegno di IFLA ed EBLIDA. L’appello si rivolge a tutta la societa’ italiana per chiedere un’inversione di rotta che porti maggiore attenzione e maggiori risorse per le biblioteche italiane, prima che sia troppo tardi.                                                                                           Il testo e’ disponibile alla pagina http://www.aib.it/aib/cen/iniz/in1110.htm

1 ottobre 2011 – Presentazione “L’Aquila ricostruzione e rinascita”

2011-10-01programmainvitoL’Associazione Bianchi Bandinelli è lieta di invitare alla Presentazione del quaderno “L’Aquila: ricostruzione e rinascita – Intervista a più voci” (Abruzzo in movimento – quaderno n. 1/2011), Atti dell’incontro “L’Aquila com’era e dov’era:  la ricostruzione possibile” . La Presentazione si terrà sabato 1° ottobre 2011 ore 10,00 a L’Aquila, Tenda di Piazza Duomo. Per  l’Associazione Bianchi Bandinelli sarà presente la nostra presidente Marisa Dalai Emiliani.

2 luglio 2011 – Appello per Va’ Pensiero e l’Unità nazionale

LogoComitatoperlabellezza GiuseppeVerdiL’Associazione Bianchi Bandinelli ha aderito all’appello promosso dal Comitato per la Bellezza: RIAPPROPRIAMOCI DI “VA’ PENSIERO”, CORO RISORGIMENTALE E UNITARIO. L’appello mira a organizzare una campagna mediatica contro la strumentalizzazione operata dalla Lega Nord in funzione anti-unitaria e quindi anti-italiana. Nel periodo in cui lo scrisse per “Nabucco”, Giuseppe Verdi era, fra l’altro, animato da spiriti fortemente mazziniani. In questo 150° dell’Unità d’Italia dobbiamo riappropriarci di “Va’ pensiero”, non per contrapporlo all’Inno di Mameli (operazione musicalmente priva di senso), bensì per rifarne a pieno titolo uno dei canti fondamentali del nostro Risorgimento nazionale ed europeo.

Testo dell’appello e primi gruppi di adesioni: 2011-07-03_appello_Va-Pensiero

10 giugno 2011 – Appello al Ministro Galan per salvare l’architettura del secondo Novecento

logo_assotecniciLogoComitatoperlabellezzalogoABB_capitelloL’Associazione Bianchi Bandinelli, insieme a Comitato per la Bellezza e Assotecnici ha rivolto un pressante Appello al ministro per i Beni e le Attività Culturali Giancarlo nervi_palazzettoGalan affinché faccia tutto il possibile per evitare che gli edifici costruiti in Italia a partire dagli anni ’40 siano sottratti alla tutela delle Soprintendenze. Questi sarebbero gli effetti disastrosi del Decreto legge per il rilancio dell’economia che consente, di fatto, alle proprietà immobiliari di fare quello che vogliono anche dell’architettura “firmata”che abbia meno di 70 anni (contro i 50 prescritti della legislazione precedente, fino al Codice). Per effetto di tali modifiche alcuni tra gli interventi più significativi dell’architettura del secondo Dopoguerra, qualora non siano già stati sottoposti a tutela prima del 14 maggio 2011, risulterebbero esclusi, per legge, dal regime di salvaguardia finora vigente, tra cui opere importanti di autori quali Gardella, BBPR, Libera, Moretti, Quaroni, Scarpa, Michelucci, i numerosi e significativi interventi realizzati in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960, con opere dell’ingegno riconosciute in ambito internazionale.

Testo dell’appello: 2011-06-10_appello_Galan_architettura-900

È possibile firmare la petizione online:http://www.activism.com/it_IT/petizione/salviamo-larchitettura-italiana-del-secondo-novecento/5010

7 maggio 2011 – MiBAC un nuovo ministro, un nuovo sottosegretario e un consigliere

logo_Mibac-quadgalanAd aprile avevamo aggiornato la pagina che elenca tutti i Ministri dei Beni culturali (e prima dell’Istruzione) con il nuovo nominato Giancarlo Galan e ora abbiamo integrato l’elenco con il nuovo Sottosegretario Riccardo Villari, che si affianca a Francesco Giro. Confidiamo che con le nuove nomine si intervenga tempestivamente per arginare gli errori, l’abbandono e la penuria di fondi in cui sono stati lasciati i beni culturali da parte di questo Governo. Intanto è di pochi giorni fa la notizia che Franco Miracco, da anni portavoce di Galan, è stato ufficialmente nominato suo consigliere istituzionale. Miracco si è laureato con Giulio Carlo Argan e ne fu per qualche tempo collaboratore; ci è allora sembrato opportuno ripescare un articolo che scrisse in occasione della nomina di Argan a Sindaco di Roma, uscito su “Paese Sera” il 12 agosto 1976 (Argan maestro e intellettuale), sperando che non ci si dimentichi del tutto della lezione del fondatore della nostra Associazione.

Articolo di Franco Miracco su Argan (Paese Sera, 1976)

Ministri e Sottosegretari responsabili delle Antichità e Belle Arti e dei Beni Culturali (1861-2011)

 

 

20 aprile 2011 – Il nuovo Annale ABB sull’insegnamento della Legislazione dei beni culturali

annali_22_lex_bcNella collana degli Annali dell’Associazione Bianchi Bandinelli è uscito un nuovo volume, il numero 22, che contiene gli Atti della Giornata di discussione sul tema “Legislazione dei Beni Culturali: quale insegnamento nella Università italiana?”. La Giornata si era tenuta a Roma, presso la Sala Santa Marta al Collegio Romano, il 19 giugno 2009 ed era frutto di un accurato lavoro preliminare di indagine sulla situazione degli insegnamenti universitari di Legislazione dei beni culturali. Il volume è a cura di Maria Giovanna Sarti, sotto il coordinamento scientifico di Marisa Dalai Emiliani, e contiene interventi di Carla Barbati, Luca Bellingeri, Rita Borioni, Lida Branchesi, Giuseppe Chiarante, Valter Curzi, Marisa Dalai Emiliani, Federico De Martino, Pietro Graziani, Marianna Madia, Pietro Petraroia, Maria Giovanna Sarti, Diego Vaiano, Maria Emanuela Vesci, Anna Maria Visser. Nella scheda è possibile leggere l’introduzione di Giuseppe Chiarante. Il volume viene inviato gratuitamente a tutti i soci in regola con le quote associative.

Scheda sul volume

Giornata sull’insegnamento della Legislazione dei Beni Culturali

Materiali dell’indagine sull’insegnamento della Legislazione dei Beni Culturali

10 aprile 2011 – Materiali video e testi sul Convegno “L’Italia non può perdere L’Aquila. Le obiezioni, le prospettive”

logoABB_capitello2009-12-10_L_Aquila_logo_miniCliccando sul Link qui sotto è possibile vedere i video di presentazione delle quattro tavole rotonde del convegno “L’Italia non può perdere L’Aquila: le obiezioni, le prospettive” (Roma, 19 gennaio 2011), promosso dall’Associazione Bianchi Bandinelli. Nella stessa pagina sono inoltre presenti: il Comunicato conclusivo del Convegno; una anticipazione di alcuni testi delle relazioni che saranno raccolte negli Atti; il link ai file audio dell’intero convegno (caricati su Radio Radicale).

Vai alla pagina

7-8-9 aprile 2011 – A Cosenza un Convegno su Argan

LogoCarrino_ridottologo_Mibac-quadGiovedì 7 e venerdì 8 aprile 2011 si terrà a Cosenza un Convegno di studi su “Giulio Carlo Argan: l’impegno politico, la storia dell’arte, i beni culturali” (Cosenza, Palazzo Arnone, Salone delle Udienze). Il Convegno è promosso dalla Soprintendenza BSAE della Calabria in collaborazione con il Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Giulio Carlo Argan (Curatori: Fabio De Chirico e Alessandra Anselmi). Dopo i saluti istituzionali sono previsti interventi di Marisa Dalai Emiliani, Maria Vittoria Marini Clarelli, Rosalia Varoli-Piazza, Renato Nicolini, Valentina Russo, Claudio Gamba, Fabio De Chirico, Michela Di Macco, Roberto Banchini, Fabrizio Scrivano, Marcello Fagiolo, Ninì Santoro, Stefano Gallo, Alessandra Anselmi. Il Convegno si concluderà nella mattinata del 9 aprile con la visita alla Galleria Nazionale di Cosenza.

Info: Sito su Argan